Sushi buono ma…..

26 Nov

ATTENZIONE!!

Questo post NON avrà un contenuto divertente o stupido come è mio solito fare. Ma tratterà di un argomento informativo. Mi rivolgo a voi amati del sushi e del pesce crudo, o marinato o scottato leggermente in padella.

Il sushi è un tipico piatto che da secoli è presente nelle tavole giapponesi. Ma negli ultimi anni anche in Italia si è verificato un vero e proprio boom di questa pietanza orientale. Ristoranti giapponesi o pseudo tali hanno aperto i battenti in ogni città, e anche i ristoranti più tipici italiani si sono adeguati alla sempre più alta domanda di questa particolare pietanza, e hanno perciò inserito nei loro menù antipasti di crudo di mare.

LE BRUTTE NOTIZIE.

Ma forse non tutti sanno che all’interno dello stomaco dei pesciolini di tutto il mondo vi è una percentuale che, ha seconda delle specie, varia dal 70 all’85% di probabilità che si annidi un parassita di nome ANISAKIS.

Ma da dove arriva questo esserino?

Questi parassiti si trovano nello stomaco dei mammiferi marini (balene, foche, delfini). L’anisakis depone le uova all’interno dell’animale che vengono, poi, rilasciate in acqua attraverso le feci dei mammiferi marini e si sviluppano vari stadi larvali. Subito dopo la schiusa vengono ingeriti dai primi ospiti (pesci di piccolissima taglia) e si trasformano in krill. l krill a sua volta viene ingerito da pesci di normali dimensioni ( ovvero il pesce che vediamo noi in pescheria).

Il parassita non crea alcun danno al pesce, al contrario se ingerito dall’uomo può costituire un rischio per la salute. E detto tra noi con percentuali così elevate (70%- 85%) il rischio di ingerirlo è alto!

I DIVERSI EFFETTI DELL’ANISAKIS UNA VOLTA INGERITO .

Una volta ingerito il parassita può:

  • venire semplicemente espulso entro 48 ore. (con la popò)
  • penetrare nella muscolatura gastrica e causare: dolore addominale, nausee, vomito, diarrea ( talvolta vengono espulsi in questo modo i parassiti). Ma qual’ora  non venga espulso, l’anisakis passerà all’intestino e si manifesteranno, dopo una o due settimane, dolori addominali, diarrea (con sangue), nausee, vomito e febbre. Il parassita ormai annidato nell’intestino può perforare la parete intestinale in questo caso bisogna immediatamente ricorrere alla chirurgia per togliere di mezzo l’ospite indesiderato.

Vi ho annoiato abbastanza lo so, dai manca poco.

Ma prima che corriate con forconi e mazze dal vostro pescivendolo di fiducia per un linciaggio, incolpandolo di non avervi avvisato di questo pericolo, vi dico che si può prevenire tutto quel vomito e diarrea.

  • Se il pesce viene cotto a una temperatura maggiore di 60° l’aniskis muore. Quindi si pesce la forno, in padella, sulle braci. Se solo scottato e dentro rimane crudo sappiate che la bestia può essere ancora viva.

 

  • Per coloro che al crudo proprio non ci vogliono rinunciare, ecco a voi il metodo numero 2. Il  pesce se congelato per 96 a -15°, 60 ore a -20°,  12 ore a -30° o 9 a -40° è del tutto libero dal parassita! Basterà aspettare che si scongeli per poi servirlo crudo, cotto, scottato o marinato. ATTENZIONE però, queste temperature non vengo raggiunte dai nostri congelatori. Quindi non si può congelare a casa!!Ristoranti e Hotel, solitamente, hanno un macchinario apposito per portare il cibo a temperature così basse. Naturalmente non TUTTI i ristoranti hanno questo macchinario (l’abbattitore). Quindi vi consiglio , prima di ordinare del crudo, di andare in posti di fiducia dove siete sicuri che il pesce venga trattato in maniera adeguata.

 

  • Per i più salutari e amanti del fai da te al 100%. Se voi andate a pescare (e dovete avere la licenza!) dopo aver preso il pesce ricordatevi di togliere immediatamente le interiora, ovvero dove si annida l’anisakis così gli impedirete di passare dallo stomaco alla carne e infettare il vostro pasto. I pescherecci non possono fare questo passaggio in quanto risulterebbe troppo lungo a causa della quantità ingente del pescato.

Non vi sto dicendo cosa dovete o non dovete mangiare o fare. Vi sto solo informando sulla realtà dei fatti!

S.

P.S. sto per pubblicizzarmi. Se siete a Jesolo e volete mangiare pesce buono buono andate dal mio papino ( sì ha l’abbattitore).

Ristorante: Bucintoro

Tel.: 0421971539

Dove? jesolo lido, via Silvio Trentin 91.

Dite che vi manda S. così vi caccia lo sconto.

Annunci

14 Risposte to “Sushi buono ma…..”

  1. Niko novembre 27, 2012 a 8:46 am #

    Molto interessante, ma pure spaventoso! Fortunatamente mangio pochissimo pesce perché preferisco la carne! Un abbracciooo 🙂

    • anitaliangirl novembre 27, 2012 a 8:49 am #

      Ma no il pesce è strabuono!!
      Un abbraccio a te 🙂

      • Niko novembre 27, 2012 a 9:25 am #

        🙂 un salutissimo!!

  2. swlabrmakeup novembre 27, 2012 a 6:31 pm #

    Ok, non dovevo proprio leggere questo post (amo il sushi) XD

    • anitaliangirl novembre 27, 2012 a 6:36 pm #

      Anche io adoro il sushi… Ahimè ora lo mangio molto molto di rado!:(

  3. Giada Vignotto novembre 27, 2012 a 6:40 pm #

    Bucintoro tutta la vita! Favoloso ❤

  4. masticone dicembre 1, 2012 a 7:07 am #

    Tutto vero
    Peccato che non hai detto che per legge il pesce pescato deve essere immediatamente congelato e questo processo uccide il tuo amico anicagis
    No, così

  5. ironiaprimaditutto dicembre 1, 2012 a 11:40 am #

    Io adoro il sushi! e vado a mangiarlo dove lo congelano e lo trattano come si dovrebbe… i rischi connessi al cibo sono tanti e non riguardano solo il pesce, ma anche la carne e le verdure (pensa a quelle coltivate in terreni non sicuri, che celano rifiuti di vario genere). E’ bene sapere queste cose, ma non bisogna farsi prendere dall’ansia né bandire il sushi (o qualsiasi altro alimento) dalla nostra dieta solo perché c’è la possibilità di star male….
    L’aspartame dicono sia cancerogeno ma quasi tutte le gomme da masticare lo contengono, ad esempio.
    Come scrivi tu è cosa saggia accertarsi che il posto in cui mangiamo il pesce rispetti le norme!
    Verrei volentieri dal tuo pa’ …ma mi sa che è un po’ lontanuccio!!…però se un giorno sarò da quelle parti ci farò un salto!

    Ciao! 😉

  6. GemelliRibelli dicembre 5, 2012 a 8:38 pm #

    che schifo!!! e non parlo del post….

    • anitaliangirl dicembre 5, 2012 a 8:41 pm #

      ahn ecco se no erano cazzi amari!

      scherzo ovviamente 😉

  7. Alice. dicembre 10, 2012 a 10:53 pm #

    Se il pesce sta congelato per un giorno sotto i venti gradi, l’anisakis muore, fortunatamente ^^ anche perché io adoro il sushi!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: