Voglia di vivere

13 Gen

Mi sento una reclusa.

Ho smesso di truccarmi.

Ho smesso di vestirmi. La mia tenuta di vita ora è il pigiama (ormai la mia seconda pelle)

Se non fosse per la spesa non uscirei di casa. Ma devo pur mangiare. Devo pur mantenere i miei larderelli.

Mi sa che ho visto troppi film americani. Dove gente fica va in università fiche e fa feste fiche.

boy-metalcore-party-rock-screamo-Favim.com-173603

Ma io sti qua manco una volta li ho visti con un libro aperto. Al massimo c’è l’hanno sotto braccio per far scena. Magari la negli USA sono tutti geni… pol essar .

Eppur io di notte mi sveglio in preda agli incubi. “Quando è morto Cesare???… 43?..44?..Quando?… QUANDOOOOOOOOOOOO??”

Poi uno tenta di tirarsi su con gli amici.

Sì perché loro ti capiscono. Loro conoscono il dolore mentale che tu stai provando. Loro conoscono la sensazione di annegare tra le pagine dei libri.

Ahn no aspetta perché poi te sfottono perché non fai ingegneria o giurisprudenza…. Ma che vol di?

Sì son consapevole che alcune facoltà sono più impegnative di altre.

Ma ognuno si adegua al suo livello intellettivo.

Mi è sempre stato chiaro di non poter fare medicina.

Però dai amici capitemi una come me va in panico con poco.

Io sto morendo. L’università mi sta distruggendo. Non esco. Compro solo online. Non torno a casa da un mese. Pure il cibo lo prendo a domicilio, quando anche scendere per fare la spesa, al supermarket sotto il mio appartamento, mi sembra troppo.

Non rido più Signori miei, mi hanno accoppato il mio animo festaiolo.

Forse la sto facendo più grande di quello che è…. Ma io c’ho l’ansia, la depressione, son stufa.

Però vado al cinema (ho già visto due dei film qui menzionati) per fortuna è vicino a casa 3 minuti a piedi forse due. Di solito prendo l’ultimo spettacolo così non c’è sta nessuno e posso andare vestita da profuga e con la borsa piena di merendine, patatine e bibite portate da casa.

Signore Santissimo. è il post più penoso e squallido di sempre.

Voi come state Stronzi?

S.

Annunci

6 Risposte to “Voglia di vivere”

  1. ylian89 gennaio 13, 2013 a 9:56 pm #

    Tranquilla se sei al primo anno è normale. Fase molto traumatica.
    Immagina che il mio primo anno non ho fatto neanche un esame, non avevo un buon approccio di studio adeguanto al nuovo ambiente.

    • anitaliangirl gennaio 13, 2013 a 10:09 pm #

      Spero che questa “fase” finisca al più presto o impazzirò!

      • ylian89 gennaio 13, 2013 a 10:13 pm #

        Non fare il classico errore che fanno le matricole: studiare giorno e notte per poi sfondare e non combinare nulla (il sottoscritto ne sa qualcosa 🙂 )

      • anitaliangirl gennaio 13, 2013 a 10:16 pm #

        No no, la notte per me è sacra!:)

  2. Rocco R. gennaio 14, 2013 a 7:21 am #

    Uno schifo uguale, ma si prova a non darlo a vedere.

  3. babyduckling gennaio 14, 2013 a 10:39 am #

    Ragazza, non dovrei dirlo ma io ho ancora gli incubi orrendi e sogno le interrogazioni di matematica del liceo o di essere impreparata ad un’esame universitario. Poi mi sveglio, penso a tutti gli esami che ho dato, a tutte le mie amiche dell’università e mi sfugge un sorriso, perchè mi sento fiera di me stessa, di quando superavo gli esami, di quando passeggiavamo nei momenti di intervallo a Via del Corso e certe cose mi mancano.
    Il primo giorno di università sono tornata a casa e quando mia madre mi ha chiesto ” com’è andata ?” sono scoppiata a piangere come una fontana. Adesso parlando ne ridiamo! Pensavo di essere capitata in un posto alieno invece no era proprio il mio mondo solo che all’inizio come dire…..houston abbiamo un problema!
    Se posso darti un consiglio imponiti di dedicarti del tempo libero, trova un’ora per te e fai qualcosa che ti scarica, io ad esempio se sono nervosa e mi sveglio la notte metto la tuta, gli auricolari con i Linkin Park e vedo a correre anche alle 4! Posso dirti per esperienza che questa angoscia da esami più ne dai più ti passa. Quando avevo gli esami mi prendeva l’ansia da palcoscenico, e un mio amico mi prendeva in giro dicendomi che con gli occhi sganati sembravo, parole sue…un coniglio in tangenziale! Degli esami se ne può anche ridere, rideva un pò meno il mio ragazzo quando mi aiutava a ripassare il programma.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: