Manco andassi in giro nuda.

25 Set

Anni fa andai a fare un safari in Kenya. Poi mi resi conto che non serviva prendere un aereo per vedere animali selvaggi. Dovevo solo uscire di casa.

l venerdì sono i nuovi sabato per noi grandi. Eh si perché da due anni faccio parte di questa nuova classe sociale; addio adolescenza, addio scuole, addio compiti al pomeriggio, interrogazioni, sveglia alle 6, addio (in partire) all’ansia genitoriale.

E se non ti svegli più alle sei, e se i tuoi non si preoccupano più quando torni a casa alle 5 allora che senso ha uscire solo sabato sera? Con il rischio poi di incontrare, tra un locale e l’altro, tua sorella di 16 anni, e così non solo tu senti vecchia dentro ma ti viene pure voglia di correre a casa e fare il testamento che non è mai troppo presto.

Quindi noi grandi usciamo in settimana, che poi dipende dal giorno libero a lavoro o se c’è lezione di papirologia (che quella si può sempre saltare).

Ognuno, poi, esce con il suo branco.

Quelli…“solo camicie blu e giacca”  l’eleganza prima di tutto.
Quelli…“solo k-way, zaino, e occhiatacce” che se il tempo cambia almeno sono preparati, e già incazzati.
Quelle…“solo tacco grazie” perché la femminilità si misura in cm.
Quelli… “Solo felpa, jeans “ perché va sempre bene, tanto devo solo bere come una merda.

Ogni specie animale ha il tuo territorio: che siano gli angoli delle vie senza illuminazione, o il centro della piazza, o il bancone del bar.
Ognuno sa qual’e il suo posto nella savana e rispetta quello altrui.

Ora non mi dilungo sulle specifiche delle varie specie, come dinamiche tra i vari gruppi o relazioni tra soggetti del medesimo branco. Sopratutto perché non ho molte esperienze sul campo, sopratutto io perché faccio parte di un branco non branco.

Quelli… “Solo disagio” perché anche se fossero la donna/ l’uomo invisibile sarebbero pronti a giurare che l’intero regno animale parla male di loro e li fissa costantemente.

Disagiati. Che si siamo tanti ma noi si viaggia in solitaria o a piccoli gruppi di massimo 3/4. Che confidenza non la si da neanche alla sorella di 16 anni che mi fa salire il crimine con la sua voglia di vivere. Che ci aggiriamo a random per cercare uno spazio che non ci andrà bene. Che non sappiamo che fare, o come fare, o quando fare. Che qui c’è troppo confusione, e il troppo silenzio. Che o sbronzi o a casa sotto le coperte. Che dove andiamo? Ma sopratutto chi c’è?
Disagiati perché partiamo euforici da casa dopo aver visto quanto è bello il mondo su national geographic e poi dopo un ora d’aria chiediamo aiuto all’isis per bombardamenti a tappeto su tutto il triveneto.
Disagiati che se pensano è la fine.

Di fatti Fine.

tumblr_n6mxbmNnOO1rz921xo1_500
S.

Annunci

11 Risposte to “Manco andassi in giro nuda.”

  1. DeathEndorphin settembre 25, 2014 a 4:01 pm #

    Soprattutto chi c’è?.___.
    Mi sento molto disagiata.

    • anitaliangirl settembre 26, 2014 a 7:09 pm #

      Che poi si sa che chiunque ci sia non va bene. Che vita.

  2. La Rockeuse settembre 26, 2014 a 8:39 pm #

    Anche io ho studiato papirologia XD vabbè, comunque mi hai fatto troppo sorridere… e tornare a dieci anni fa. Ti voglio bene ugualmente anche se sei gggiovane e sottoscrivo tutto 🙂

    • anitaliangirl ottobre 11, 2014 a 9:16 pm #

      Ho 21 anni e me ne sento 46. Lo dimostra il fatto che è sabato e sto già per andare a letto! Hahahaha

      • La Rockeuse ottobre 12, 2014 a 2:35 pm #

        Aahahah ti amo troppo ❤

  3. TADS settembre 27, 2014 a 8:10 am #

    è quella età definibile “terra di mezzo” oppure “né carne né pesce”,
    uno stand-by passeggero

  4. ellie settembre 30, 2014 a 2:16 pm #

    Haha post fantastico, complimenti!!

  5. domenicomortellaro ottobre 14, 2014 a 10:49 pm #

    Il problema è l’essersi convinti che si deve uscire per forza… ed aver deciso che si è cresciuti e che si deve farlo di venerdì. Il problema è la necessità di categorizzare tutto e dunque definire a disagio chi come te non sta inscatolato in una gategoria. Sforzati… io sostemgo sempre che il mondo del porno, con la sua parossistica capaictà inscatolatoria, è un vetrino validissimo del nostro tempo. C’è una definizione ed un sottoinsieme per tutto. Per il tuo, non ragionare per esclusione!

    • anitaliangirl ottobre 21, 2014 a 9:34 am #

      Ti ringrazio tanto del tuo commento/consiglio, preziosissimo. E la metafora con il porno è favolosa e azzeccatissima!
      Grazie ancora 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: