Tag Archives: vodka

A carnevale

6 Mar

-Qualcuno sa a che campanello dobbiamo suonare?-

Nessuna ne aveva la minima idea. Per fortuna si avvicinò un ragazzo, vestito da sceicco che divertito suonò deciso un campanello. Salimmo sei piani di scale tutti assieme, al sesto ormai conoscevamo benissimo lo Sceicco.

-Ma se poi non è una festa, e vogliono solo violentarci? guardate che queste cose succedono!-

Alzai gli occhi al cielo, ci mancavano solo le paranoie di Laura. La situazione non era delle migliori la metà di noi era ubriaca, tra le quali Manu. Lei ,di fatto, era l’unica ad aver ricevuto, pochi giorni prima, l’invito alla una festa in maschera, in questione, da parte di due sconosciuti.

Potete immaginare lo stupore del ragazzo che, vestito da Rocky, aprì la porta e oltre alla Manu  si trovò davanti altre 7 ragazze più o meno mascherate, con in mano due bottiglie di vino scadenti. Comunque com’era giusto che fosse ci fece entrare e ci presentò il resto dei presenti una quindicina in tutto, tra cui Macklemore, lo Scheletro, il Pagliaccio, il Boss balcanico, il Tirolese.

-Ragazze avete assaggiato lo Spritz? é strano, per me ci hanno messo dentro della droga. E la telecamera che riprende l’avete vista no? inquietante! In più il Boss balcanico mi ha detto che ha violentato delle ragazze dalle sue parti…. Per scherzo ovvio….. Però ripensandoci un po mi fa paura.-

Alzai gli occhi al cielo nuovamente, questi pensieri non ci avrebbero portato a nulla di buono. Dopo un piccolo brainstorming in bagno per tranquillizzarci e sistemarci il trucco, potemmo goderci la serata con nuovo spirito.

E fu il nuovo spirito (e un po di birra, vino bianco , prosecco, vodka lemon, disaronno) che portarono Manu a rompere le scarpe del Pagliaccio ed a improvvisarsi dj; mentre Arianna si cimentava con l’inglese, parlando con i ragazzi erasmus. Martina con il suo iphone ha immortalato la serata con selfie che manco agli oscar son venuti così bene, ha anche indossato un elmo della seconda guerra mondiale utilizzato per l’ultima volta dal nonno morto in battaglia, del proprietario di casa (che non ne sembrava troppo contento). Laura invece ha ripiegato su un capello da ufficiale. Qualcun’altro a vomitare in un bicchiere; lo Scheletro ha rovesciato il prosecco a terra creando un delizioso laghetto, inoltre arrivando con il maglione inizialmente bianco a fine serata se lo ritrovò nero. Lo Sceicco buttava sarde. Io ho fatto pubblicità al ristorante di famiglia, che ognuno tira acqua al suo mulino. Abbiamo utilizzato come posacenere il souvenir della vacanze di famiglia dell’altro proprietari della casa (che non ne sembrava troppo contento). 

A fine serata il delizioso appartamento arredato con mobili moderni e costosi, puzzava, era pieno di fumo (che solo i padani immaginano), con bottiglie ovunque, vomito, pavimento bagnato e appiccicoso, e alcuni cimeli di famiglia sconsacrati.

Mi sa che non rivedremo mai più quella casa, e quella gente…

noi agli oscar

le ragazze con Rocky

Laura l'ufficiale, Scheletro e Martina la soldatessa

Ciky e io selfie dall'alto come Belen

Io e Ciky trasgressive in bagno

20140306-225347.jpg

Post ad alto tasso alcolico.

19 Gen

Quando una ragazza vi dice che è astemia non le credete perché non è vero! Se non beve le ragioni sono 2: o è già ubriaca e quindi consapevole del fatto che se solo annusasse dell’alcol vomiterebbe gin lemon fino al giorno dopo, oppure non ha mai bevuto; e in questo caso non si può considerare astemia, esattamente come non puoi dire che non ti piacciono i pomodori se non li hai mai assaggiati!

Le ragazze bevono per due diverse ragioni.

A) Perché siamo felici; se abbiamo passato l’esame, se il ragazzo che ci piace ci ha chiesto di uscire, se abbiamo preso le scarpe di Prada scontate, se fanno il nostro film preferito su Rai 2.

B) Perché siamo depresse; se non abbiamo superato l’esame, se il ragazzo che ci piace non si fa vivo, se le scarpe di Prada che volevamo sono finite, se in tv non c’è un cazzo.

Cosa beviamo? Vino (spesso se depresse), birra, super alcolici (spesso se felici).

Non ci facciamo problemi sopratutto se è offerto. Qui per quando mi riguarda sorge sempre un problema, si insomma io vorrei bere gratis, e chi non lo vorrebbe?! Però normalmente se un ragazzo ti offre da bere minimo si aspetta una limonata come segno di gratitudine. E metti che io non fossi fidanzata il problema sarebbe sempre lo stesso visto che solitamente chi ti paga il drink è sempre un roito (evviva il dialetto veneto), che usa l’alcol, in mancanza di doti fisiche, per cercare di combinare qualcosa. Che poi magari per pietà qualcuna una slinguazzata gliela da.

Quando una ragazza beve si ubriaca. Capita circa  80% delle volte. Quando una ragazza si ubriaca diventa imbarazzante.

é importante ricordarsi di:

– limitare gli sproloqui. La maggior parte delle volte il nostro “discorso” ruota attorno al fatto che non vogliamo essere considerate ubriache e dobbiamo dimostrarlo ai nostri interlocutori con  una prova di oratoria che manco Cicerone. Comunque il risultato è sempre lo stesso parole a caso, sbiascicate, ruttate, ululate. Tutto fuor che un discorso sensato. 

– Non scommettere. So che molte si sentono l’invincibile Hulk dopo un vodkatonic, però correre nuda per strada, limonare un over 60, mangiare la pizza caduta a terra, perché l’hai scommesso…. Ti causerà un gran pentimento la mattina dopo e maledirai la tua spavalderia.

– Evitiamo di chiedere altro alcool, sopratutto se siamo già in condizioni pietose. Avvinghiarsi alle amiche con faccia da cagnolino bastonato per avere un altro goccio di vino finisce solo per farci sembrare delle squallide mendicanti.

– Non rimorchiare. So che possono sembrare tutti dei modelli di Abercombie dopo del rum, ma nessuna ragazza vuole risvegliarsi al mattino nuda non si sa dove con a fianco un quattordicenne privo di peli pubici, anch’egli nudo.

– Non utilizzare il telefono! Evitatelo, come si evitano quelli che chiedono le firme a sostegno dei genitori in difficoltà ex tossicodipendenti con figli poveri, che salvano gli animali randagi per donargli una casa, che aiutano anche la ricerca contro l’unghia incarnita. Insomma il telefono ve lo dovete scordà!!! Che poi chiamiamo l’ex in lacrime dicendo che è colpa nostra; chiamiamo X e gli diciamo che vogliamo fare sesso; chiamiamo la nonna e …. – Scusa nonnina, ho sbagliato numero!-

– Non maneggiare un telefono è utile a evitare di immortalare (e poi postare sui vari social network) la serata. Perché non è che tutto i vostri 500 amici vi vogliono vedere come il sabato sera eravate con il trucco sfatto sopra un cubo a ballare la macarena. 

– Non cercare di chiarire asti passati perché finirà in scazzottata. E una scazzottata tra ragazze non è mai una vera scazzottata, è una cosa inguardabile.

E voi ieri sera che avete fatto?

S.