Archivio | agosto, 2015

La fontana delle meraviglie 

3 Ago

Sabato a Trieste pioveva di brutto.Ma io una camminata la volevo fare comunque. Con il mio ombrello esco dalla birreria e vado a zonzo per le vide sperdute della parte vecchia della città. Quando lascio via cavana per imboccare via dei santi martiri (credo si chiami così) la pioggia aveva smesso di scendere lasciando delle pozzanghere ai lati del marciapiede malmesso. Alla mia destra, con mio immenso stupore vedo una fontana murata che raccoglieva nel suo catino non acqua bensì sacchi e ceste stracolme di libri. 

Sopra un cartello diceva: “liberamente Libro. Bookcrossing” 
Per chi non sapesse cos’è il bookcrossing (io l’ho scoperto sabato): è un’iniziativa di distribuzione gratuita di libri. L’idea di base è di rilasciare libri nell’ambiente naturale compreso quello urbano, o “into the wild”, ovvero dovunque si preferisca, affinché possano essere ritrovati e quindi letti da altri, che eventualmente possano commentarli e altrettanto eventualmente farli proseguire nel loro viaggio. (Tratto da Wikipedia)
Quest’idea fantastica mi ha commosso! 

Io sabato notte ho preso un libro dal titolo “l’isola dimenticata” di Enzo Jemma. 

Era la prima volta che prendevo un libro usato, infatti, il suo odore mi era del tutto nuovo. Le pagine sono ingiallite ruvide e un po’ rovinate, ma quando l’ho visto con la sua copertina tutta gialla, nascosto sotto altri volumi, ho subito capito che voleva venire via con me, per una nuova avventura. 

Oggi o domani tornerò alla fontana a lasciare alcuni dei miei amati tesori, in attesa che qualcuno li adotti, li apprezzi e li custodisca come ho fatto io. 

Invito poi tutti i residenti di Trieste, o chiunque si trovi qui di passaggio, a fare altrettanto. Così da contribuire alla creazione di una rete invisibile, che nel nome della letteratura, ci unisca. 

   
 
S.

Annunci