Archivio | settembre, 2015

The end, no safety or surprise.

3 Set

Come si fa a capire se una scelta è giusta o sbagliata? Non parlo in termini assoluti, intendo sbagliata/giusta per se stessi. 
Una persona dovrebbe ponderare la sue scelte, facendo una lista dei pro e dei contro, come quando scegli o iPhone o Samsung.

A me sembrava tutto così semplice. 

Ma alcune scelte non sono così chiare, non hanno ne pregi ne difetti, non riesci a soppesarle. 

Un giorno ti svegli ti guardi allo specchio, e sai benissimo come si svolgerà la tua giornata e quella dopo, e quella dopo ancora. Sai quali errori farai, sai chi ti aiuterà a rialzarti, sai che pizza ordinerai il mercoledì, sai che strade percorrerai in auto, di cosa parlerai, sai cosa puoi permetterti di fare e cosa no. 

Sapevo tutte queste cose, ma non mi ero mai posta la domanda: perché? Perché le faccio? 

E quando cominci a cercare il motivo non puoi più smettere. Le domande si susseguono che tu conosca o meno le risposte, si accumulano in testa. Sono li il giorno, la notte e non se ne vanno mai. Diventano la tua ossessione, da farti diventare matto. 

Sto cercando le risposte, le cerco disperatamente al di là dei pro e dei contro, del giusto e del sbaglio; ma è la cosa più dura che abbia mai fatto. 

Ho abbandonato la mia casa, la mia famiglia, la persona che ho amato, una parte di Sara. 

Per cercare di capire se in me c’è dell’altro oppure no. 
Forse un giorno mi pentirò amaramente di ciò che ho fatto… O forse no. 
Saluti

S. 

Annunci